Featured

Writer/Street Dancer/Creative Mind/Positive Heart-Soul. Saggistica, aforismi, poesie, racconti, prosa, satira. Scrittore ispirato ogni sacrosanto giorno, dal 2001 ad oggi. Ballerino, creativo, autodidatta. I tre libri editi in self-publishing: “Ho qualcosa da dire. Se vuoi conoscermi, leggi!”: silloge poetica, che raccoglie tutti gli scritti in versi dell’autore, dagli esordi nel 2001 fino al 2016, in un arco temporale vasto che abbraccia diverse fasi della crescita interiore dello scrittore in sentieri poetici strutturati e divisi per argomenti e sottosezioni. “Racconti Aforismi Pensieri” : raccolta di racconti brevi di vario genere, tra fantasia, fantascienza, Fede, noir e sentimento. Aforismi, stati d’animo e pensieri trascritti in peculiari, topici momenti di profonda introspezione e crescita interiore, dalla giovinezza all’età più matura. “La mia visione d’insieme. Riflessioni interiori” : insieme di riflessioni, tra perle di saggezza, satira, ironia paradossa, poesia epica o prettamente introspettiva, improvvisazione stilistica e freestyle tra versi e prosa, tematiche di rilievo sociale, racconti morali o amorali, Fede, dinamiche interpersonali, filosofia e genuina spontaneità con la giusta dose di sano humour, sarcasmo e autoironia di un autore profondamente sensibile, empatico, estroso, rinato interiormente dopo un vissuto sofferto. Animo audace, controcorrente, umile, estremamente sincero e schietto che si batte quotidianamente per i sani valori morali ormai in disuso, per un’etica sociale non utopica. Un giovane uomo, moralmente attento alla propria crescita personale, ma anche a chi è più bisognoso, agli ultimi, ai deboli, alle persone a lui care. Disponibile, generoso, buono d’animo, estremamente acuto, perspicacemente intuitivo. Pagina Autore Facebook: https://www.facebook.com/Fabioavenalince76/ Su Aphorism.it: http://aphorism.it/fabio_avena/ Su PensieriParole.it: www.pensieriparole.it/frasi/fabio-avena/ Su Instagram: https://www.instagram.com/fabio_avena_scrittore_/ Biografia: Di origini sicule. Attento osservatore, pensatore ribelle, fuori dagli standard. Coglie con estrema facilità diversi dettagli che spesso sfuggono ad occhi più superficiali. Profondo ascoltatore di stati d’animo e nuove idee. Ama l’arte in tutte le sue forme ed espressioni. Legge diversi libri e testi che spaziano dalla narrativa al fantasy, dalla spiritualità cristiana a temi di forte impatto sociale. Da sempre fantasioso e creativo, in età adolescenziale disegna su carta, riempiendo quaderni interi con immagini, figure, robot, volti pieni di dettagli, elaborando a volte dei veri e propri fumetti a tema supereroistico. Si diploma al liceo classico, ma si forma da autodidatta. Affascinato da diverse realtà sociali e stili di vita, pensa che il linguaggio della strada gli sia stato molto più utile di varie nozioni apprese sui banchi di scuola. Coltiva diversi interessi, dedicando molto tempo alla sua passione per il ballo e la street dance. Partecipa individualmente e in gruppo a spettacoli, manifestazioni e gare di danza nella sua terra d’origine, la Sicilia, e a Roma.Attratto dalla conoscenza intesa in senso ampio del termine si entusiasma con facilità. Amante del cinema, dei quiz, delle parole crociate, dei giochi di società come lo Scarabeo, dei videogames, della tecnologia, della scienza e dei documentari sul mondo animale. Ha una visione ampia, che lo porta a ragionare fuori dagli schemi e dal pensare comune. Sognatore, ma razionale. Si mette spesso in gioco e in discussione, apprendendo ed ascoltando molto pensieri di personaggi e filosofi del passato che lo ispirano o perle di saggezza spirituale. Innamorato della vita, del pensiero positivo, portavoce di forti ideali e valori ormai in disuso. Ottimista, autoironico e colmo di speranza. Predilige la compagnia di persone a lui affini. Dedica tempo e spazio all’ascolto interiore, arricchendo il suo lato riflessivo, il suo bagaglio spirituale ed emotivo. Nell’inverno del 2001 inizia a scrivere, scoprendo questa sua innata predisposizione. Essendo molto legato alla cultura hip-hop, si cimenta nella stesura di un testo Rap, e, da lì quasi per caso, nasce invece la sua prima poesia: Uni-Versi Sotterranei. Introspezioni, meditazioni, esperienze o semplici accadimenti quotidiani vengono trascritti dall’autore prendendo così forma e consistenza in quelle che lui definisce ‘istantanee di momenti in divenire’. Lo scrittore lascia libero sfogo ai sentori del cuore e dell’anima esprimendosi spesso in versi liberi, partoriti dalla coscienza che anela di continuo ad esternare la sua parte più intima ed introspettiva nella totale pienezza della genuinità, dell’animo sensibile, empatico e veritiero dell’autore, che scrive di ciò che vive dentro giorno per giorno traendo dal suo mondo interiore fonti costanti di nuove ispirazioni. Il suo stile letterario traboccante di emozioni ingloba l’essenza stessa di un micro universo passionale. Le sue riflessioni attingono a piene mani da sensazioni vere liberando con toni incisivi e decisi, pensieri complessi ma semplici, non necessariamente esprimibili a voce. Rivolge spesso la sua attenzione al prossimo, agli affetti, alle persone importanti della sua vita, ma anche a chi è più debole, emarginato o vive condizioni di disagio e miseria di qualsiasi tipo. Acquisisce nel tempo consapevolezza, discernimento, intuito e capacità di ascolto verso chi lo circonda. Spontaneo e disponibile verso chi è realmente bisognoso di un gesto, una parola di conforto e sostegno. Vive un compendio di forti emozioni, alternando la scrittura in versi agli aforismi, ai racconti, alla satira, alle considerazioni su vari aspetti dell’umana esistenza. Il suo pensare controcorrente lo porta spesso ad essere pungente verso il male imperante della società moderna, ormai priva di virtù. Nei suoi scritti si denotano forti e veementi rimproveri rivolti al sistema malato e falso in cui viviamo, che, si contrappongono tuttavia a travolgenti messaggi di fiducia e stimolanti motivazioni verso migliori aspettative future, contribuendo a far sì che chi legge possa continuare a sperare in una società più sana e non utopica, non arrendendosi mai, ma, lottando con tenacia e coraggio per il bene comune, oggigiorno ottenebrato purtroppo da menti opportuniste e manipolatrici, da malvagi, ipocriti, da gente avida di materia, interessi e lucro, ostacoli insormontabili per il progresso collettivo della nostra civiltà.

Questo è l’estratto dell’articolo.

Annunci

Continua a leggere “Writer/Street Dancer/Creative Mind/Positive Heart-Soul. Saggistica, aforismi, poesie, racconti, prosa, satira. Scrittore ispirato ogni sacrosanto giorno, dal 2001 ad oggi. Ballerino, creativo, autodidatta. I tre libri editi in self-publishing: “Ho qualcosa da dire. Se vuoi conoscermi, leggi!”: silloge poetica, che raccoglie tutti gli scritti in versi dell’autore, dagli esordi nel 2001 fino al 2016, in un arco temporale vasto che abbraccia diverse fasi della crescita interiore dello scrittore in sentieri poetici strutturati e divisi per argomenti e sottosezioni. “Racconti Aforismi Pensieri” : raccolta di racconti brevi di vario genere, tra fantasia, fantascienza, Fede, noir e sentimento. Aforismi, stati d’animo e pensieri trascritti in peculiari, topici momenti di profonda introspezione e crescita interiore, dalla giovinezza all’età più matura. “La mia visione d’insieme. Riflessioni interiori” : insieme di riflessioni, tra perle di saggezza, satira, ironia paradossa, poesia epica o prettamente introspettiva, improvvisazione stilistica e freestyle tra versi e prosa, tematiche di rilievo sociale, racconti morali o amorali, Fede, dinamiche interpersonali, filosofia e genuina spontaneità con la giusta dose di sano humour, sarcasmo e autoironia di un autore profondamente sensibile, empatico, estroso, rinato interiormente dopo un vissuto sofferto. Animo audace, controcorrente, umile, estremamente sincero e schietto che si batte quotidianamente per i sani valori morali ormai in disuso, per un’etica sociale non utopica. Un giovane uomo, moralmente attento alla propria crescita personale, ma anche a chi è più bisognoso, agli ultimi, ai deboli, alle persone a lui care. Disponibile, generoso, buono d’animo, estremamente acuto, perspicacemente intuitivo. Pagina Autore Facebook: https://www.facebook.com/Fabioavenalince76/ Su Aphorism.it: http://aphorism.it/fabio_avena/ Su PensieriParole.it: www.pensieriparole.it/frasi/fabio-avena/ Su Instagram: https://www.instagram.com/fabio_avena_scrittore_/ Biografia: Di origini sicule. Attento osservatore, pensatore ribelle, fuori dagli standard. Coglie con estrema facilità diversi dettagli che spesso sfuggono ad occhi più superficiali. Profondo ascoltatore di stati d’animo e nuove idee. Ama l’arte in tutte le sue forme ed espressioni. Legge diversi libri e testi che spaziano dalla narrativa al fantasy, dalla spiritualità cristiana a temi di forte impatto sociale. Da sempre fantasioso e creativo, in età adolescenziale disegna su carta, riempiendo quaderni interi con immagini, figure, robot, volti pieni di dettagli, elaborando a volte dei veri e propri fumetti a tema supereroistico. Si diploma al liceo classico, ma si forma da autodidatta. Affascinato da diverse realtà sociali e stili di vita, pensa che il linguaggio della strada gli sia stato molto più utile di varie nozioni apprese sui banchi di scuola. Coltiva diversi interessi, dedicando molto tempo alla sua passione per il ballo e la street dance. Partecipa individualmente e in gruppo a spettacoli, manifestazioni e gare di danza nella sua terra d’origine, la Sicilia, e a Roma.Attratto dalla conoscenza intesa in senso ampio del termine si entusiasma con facilità. Amante del cinema, dei quiz, delle parole crociate, dei giochi di società come lo Scarabeo, dei videogames, della tecnologia, della scienza e dei documentari sul mondo animale. Ha una visione ampia, che lo porta a ragionare fuori dagli schemi e dal pensare comune. Sognatore, ma razionale. Si mette spesso in gioco e in discussione, apprendendo ed ascoltando molto pensieri di personaggi e filosofi del passato che lo ispirano o perle di saggezza spirituale. Innamorato della vita, del pensiero positivo, portavoce di forti ideali e valori ormai in disuso. Ottimista, autoironico e colmo di speranza. Predilige la compagnia di persone a lui affini. Dedica tempo e spazio all’ascolto interiore, arricchendo il suo lato riflessivo, il suo bagaglio spirituale ed emotivo. Nell’inverno del 2001 inizia a scrivere, scoprendo questa sua innata predisposizione. Essendo molto legato alla cultura hip-hop, si cimenta nella stesura di un testo Rap, e, da lì quasi per caso, nasce invece la sua prima poesia: Uni-Versi Sotterranei. Introspezioni, meditazioni, esperienze o semplici accadimenti quotidiani vengono trascritti dall’autore prendendo così forma e consistenza in quelle che lui definisce ‘istantanee di momenti in divenire’. Lo scrittore lascia libero sfogo ai sentori del cuore e dell’anima esprimendosi spesso in versi liberi, partoriti dalla coscienza che anela di continuo ad esternare la sua parte più intima ed introspettiva nella totale pienezza della genuinità, dell’animo sensibile, empatico e veritiero dell’autore, che scrive di ciò che vive dentro giorno per giorno traendo dal suo mondo interiore fonti costanti di nuove ispirazioni. Il suo stile letterario traboccante di emozioni ingloba l’essenza stessa di un micro universo passionale. Le sue riflessioni attingono a piene mani da sensazioni vere liberando con toni incisivi e decisi, pensieri complessi ma semplici, non necessariamente esprimibili a voce. Rivolge spesso la sua attenzione al prossimo, agli affetti, alle persone importanti della sua vita, ma anche a chi è più debole, emarginato o vive condizioni di disagio e miseria di qualsiasi tipo. Acquisisce nel tempo consapevolezza, discernimento, intuito e capacità di ascolto verso chi lo circonda. Spontaneo e disponibile verso chi è realmente bisognoso di un gesto, una parola di conforto e sostegno. Vive un compendio di forti emozioni, alternando la scrittura in versi agli aforismi, ai racconti, alla satira, alle considerazioni su vari aspetti dell’umana esistenza. Il suo pensare controcorrente lo porta spesso ad essere pungente verso il male imperante della società moderna, ormai priva di virtù. Nei suoi scritti si denotano forti e veementi rimproveri rivolti al sistema malato e falso in cui viviamo, che, si contrappongono tuttavia a travolgenti messaggi di fiducia e stimolanti motivazioni verso migliori aspettative future, contribuendo a far sì che chi legge possa continuare a sperare in una società più sana e non utopica, non arrendendosi mai, ma, lottando con tenacia e coraggio per il bene comune, oggigiorno ottenebrato purtroppo da menti opportuniste e manipolatrici, da malvagi, ipocriti, da gente avida di materia, interessi e lucro, ostacoli insormontabili per il progresso collettivo della nostra civiltà.”

Chi è lo scrittore ? Una mia riflessione. — Fabio Avena Lince Scrittore

Lo scrittore, è un genio spesso incompreso o poco valorizzato. Egli ha la scintilla della creazione in sé, nella sua mente stessa. Chi scrive, secondo me, è paragonabile a un ‘creatore’ vero e proprio. Chi legge, è un semplice usufruitore dell’opera letteraria, ma, il lettore, è anche interprete di ciò che lo scrittore vuole trasmettere […]

via Chi è lo scrittore ? Una mia riflessione. — Fabio Avena Lince Scrittore

Chi è lo scrittore ? Una mia riflessione.

41F1IwL1mqL

Lo scrittore, è un genio spesso incompreso o poco valorizzato. Egli ha la scintilla della creazione in sé, nella sua mente stessa.

Chi scrive, secondo me, è paragonabile a un ‘creatore’ vero e proprio.

Chi legge, è un semplice usufruitore dell’opera letteraria, ma, il lettore, è anche interprete di ciò che lo scrittore vuole trasmettere a chi gusta, a chi legge, a chi ascolta con attenzione i significati intrinseci, i tesori, le miniere, quelle risorse e perle preziose, celate all’interno di un libro, o tra le pagine di un qualsiasi documento scritto in altri contesti di lettura, compresi bigliettini, lettere, scritte su un muro, e graffiti fatti ad arte, accompagnati da particolari messaggi per il lettore, il quale è al contempo spettatore e osservatore.

C’è chi crea, c’è chi esegue. C’è chi impartisce lezioni di vita o istruzioni, consigli o utili suggerimenti. C’è chi è semplice strumento, esecutore/usufruitore/lettore, oratore, recitante, attore, teatrante, che esegue, che dà la sua personale interpretazione, la sua lettura (anche a voce alta) di un testo, anche con semplici accorgimenti stilistici, quali sfumature vocali o mimiche attoriali. Così, è anche, in altri settori, in altri contesti, quali cinema, teatro, arte sonora o musica, pittura, e danza.

Lo scrittore, è al contempo creatore, regista, ideatore, sceneggiatore, direttore d’orchestra, ed esecutore della sua stessa opera.

Lo scrittore, non recita mai una parte.

Quindi, egli, non può mai essere assimilato a un attore, a un teatrante, o a un qualsivoglia semplice esecutore di un copione scritto, o studiato a tavolino da staff di menti o editori, dediti alla semplice e sola distribuzione.

Difficilmente, chi scrive inscena una parte, o recita e finge.

Lo scrittore, il poeta, come anche il cantautore, a mio avviso, è un genio, una mente particolare che possiede la scintilla creativa genuina e peculiare insita in un animo estroso e pieno di inventiva; è un creatore, a tutti gli effetti.

Egli, utilizzando il suo innato talento, la sua interiore predisposizione, esterna attraverso la scrittura i propri stati d’animo, le fantasie, gli aneliti, i desideri più profondi, le introspezioni, le riflessioni, i suoi pensieri unici e inimitabili, sia in versi che in prosa, spesso senza schemi, ma, seguendo ciò che il cuore, l’anima, la mente, le sue fonti interiori ispiratrici, gli dettano dal di dentro.

Le dita dello scrittore, volano. Esse seguono rapidamente ciò che può facilmente sfuggire alla memoria un attimo dopo. Le dita sigillano, marchiano spontaneamente su carta ciò che può andare dimenticato, ciò che può poi perdersi nell’oblio del non scritto, del non detto, del non esternato per semplice dimenticanza, trascuratezza o mancanza di tempo da dedicare alla stesura, alla scrittura del pensiero stesso.

La penna, la carta, l’inchiostro, la tastiera di un personal computer, di un tablet o di uno smartphone, sono semplici mezzi, sono dei tramiti, degli strumenti attraverso i quali chi scrive può marcare, tracciare la propria impronta, il proprio genio creativo, solcando, lasciando su carta, o su più evoluti strumenti quali un foglio di testo elettronico, fiumi di lettere, parole in forma scritta, spesso difficilmente esternabili a voce, in sola forma orale.

Fabio Avena   All rights reserved – © copyright Fabio Avena